Ancora un poeta per l'educazione civica. Elisa Biagini incontra le classi quinte di Itis e Ipsia

Data:

lunedì, 08 novembre 2021

Argomenti
Notizia
Elisa Biagini small.jpg

Il 29 ottobre all’IIS Lancia ancora una volta è risuonata la voce di un poeta, anzi di una poeta, cioè Elisa Biagini che ha tenuto due incontri con le classi quinte, il primo con le quinte MODA e ELETTRICI del Magni e l’altro con le quinte CHIMICA e MECCANICA del Lirelli.

Accompagnata dal professor Gian Mario Anselmi, borgosesiano di origine, docente dell’Università di Bologna e critico letterario, tra i massimi esperti di Machiavelli, Biagini ha parlato dell’importanza della poesia per il nostro vivere non solo personale, ma di società, l’importanza della poesia nella convivenza civile, insomma una vera e importante lezione di educazione civica. In particolare l’autrice ha parlato di due suoi libri. Il primo è stato scritto con un’altra poeta, Antonella Anedda, e ha un titolo molto significativo: “La poesia come ossigeno”, cioè una poesia che è indispensabile per vivere come l’ossigeno. Il secondo è la sua ultima raccolta di versi “Filamenti”, in cui Biagini ha scritto in poesia la storia di Tesla, il geniale studioso della corrente elettrica. Queste poesie hanno avuto un grande successo nella classe degli elettrici del Magni, perché non è facile sentire una poeta che declama versi con termini come elettricità, bobine, avvolgimenti.

D’altra parte gli studenti e le studentesse devono capire che la poesia è una visione del mondo, non una materia scolastica, e che parla di tutto e tutto permea. La poesia è davvero un modo di vedere il mondo e anche di stare al mondo.

Elisa Biagini, che viene da Firenze e insegna all’Università americana, è stata molto brava e coinvolgente e ha dato a tutti una lezione sulla parola, sull’uso della parola politica, comune nel nostro vivere quotidiano gli uni con gli altri.

Fare rete è la parola chiave, e infatti se Elisa Biagini è venuta a trovare il Lancia e prima di lei il poeta Tiziano Fratus e se siamo riusciti nella bell’impresa di fare educazione civica anche con la voce dei poeti lo dobbiamo alla rete, alla collaborazione fra l’IIS Lancia e la Fondazione Valsesia che ha creduto in questo progetto e ha contribuito a realizzarlo. Una bella collaborazione a favore della scuola e quindi a favore dell’intera comunità.

Gli appuntamenti dell’IIS Lancia con la poesia continueranno: ripartirà infatti anche il progetto Pillole in versi, la parola poetica che cura.